Parlami d'amore

Incontri e percorsi di educazione all'affettività e sessualità per bambini e ragazzi

crescita sessualeLa sessualità… ciò che la persona è e non ciò che ha e riguarda tutte le sue dimensioni: biologica, psicologica, mentale e spirituale.
La sessualità tende a costruirsi attraverso una costante e progressiva scoperta di se stessi e dei propri cambiamenti fisici, emotivi e relazionali. E' necessario un cammino lento e graduale per imparare a gustare l'esperienza senza consumarla e bruciarla, la maturità sessuale non coincide con l'attività sessuale.
La sessualità è paragonabile ad una scala i cui gradini riguardano l'esplorazione del corpo, le relazioni e i valori.

Scarica la brochure Articolo "Comunità Marchense"

Amarsi per amare: per poter essere in grado di amare e rispettare completamente l'altro è necessario amare e rispettare se stessi e il proprio corpo.

Amarsi e accettarsi: per migliorare il modo di entrare in relazione con l'altro, per scoprire che l'altro può stare meglio anche grazie al nostro aiuto.

sentimenti

La crescita è un percorso dinamico di continuo e progressivo divenire nel quale gli elementi dell'accettazione di sé e dei propri cambiamenti sono sottoposti ad una costante sollecitazione.
Accompagnare i bambini e i ragazzi nella crescita significa affiancarli in un momento evolutivo particolarmente delicato, la pubertà, che li porterà a vivere mutamenti fisici e psicologici importanti, impegnativi che definiranno l'idea e l'immagine che avranno in età adulta, della loro identità maschile e femminile.
Su questa immagine e sui loro vissuti realizzeranno e costruiranno la propria identità sessuale.

Il mondo d'oggi offre quotidianamente, attraverso i mezzi di comunicazione, una visione della sessualità spesso ristretta alla genitalità, distaccata dalle altre dimensioni della persona, usufruibile come un bene di consumo anche da barattare o da vendere e spettacolarizzare.
Questi messaggi sono ambigui, parziali, manipolati e quindi fortemente negativi. Leggerli chiaramente e in modo critico è molto difficile per un bambino, un ragazzo e spesso anche per gli adulti, tanto più se il bambino o il ragazzo è lasciato solo davanti ad essi.

La famiglia è l'ambito naturale, "fisiologico" dove si realizza primariamente l'educazione all'affettività e della sessualità perché la relazione tra genitori e tra genitori e figli è di valore insostituibile.
Gli educatori si affiancano alla famiglia per offrire sostegno, stimoli culturali, affettivi, per accogliere e rispondere ai bisogni dei ragazzi creando un ambiente ideale nel quale la crescita sessuale del bambino e del ragazzo possa essere più serena e armoniosa possibile.

La finalità generale del percorso educativo all'affettività e della sessualità proposto ai bambini e ai ragazzi è di aiutarli a prendere consapevolezza dei mutamenti che avverranno nel loro corpo e nei loro vissuti per evitare che si trovino impreparati e possano reagire in modo inadeguato. Per questo si associano all'informazione scientifica corretta anche significati e valori.

Finalità

  • favorire la conoscenza di se stessi e degli altri;
  • accompagnare i ragazzi a vivere con soddisfazione il proprio essere maschio o essere femmina come scelta e scoperta quotidiana e con coerenza e positività la propria sessualità.

Obiettivi

  • conoscere se stessi per star bene con se stessi e con gli altri;
  • conoscere gli elementi costitutivi della persona, quale sia la sua cultura,posizione religiosa, razza e valori di riferimento;
  • conoscere gli aspetti fondamentali anatomo-fisiologici della genialità maschile e femminile il loro significato;
  • conoscere i cambiamenti fisici e psicologici in atto e riflettere sul loro significato;
  • far comprendere che la sessualità ha un ampio significato nella vita umana: non è solo genitalità ma anche espressione di relazione e d'amore con l'altro;
  • discutere sul significato e valore della sessualità per favorire lo sviluppo della capacità critica di giudizio e di comportamento rispetto alla realtà in cui si vive;
  • riflettere sulla possibilità e capacità di scelta, sulle conseguenze e responsabilità rispetto al nostro agire quotidiano.

A chi sono rivolti

  • bambini della classe 5ª della scuola primaria;
  • ragazzi della scuola secondaria di primo grado (1ª / 2ª / 3ª);
  • ragazzi della scuola secondaria di secondo grado;
  • bambini, ragazzi e giovani seguiti da altre agenzie educative (oratori, associazioni).

Metodologia

Durante gli incontri vengono utilizzate schede, immagini, svolti giochi e lavori di gruppo al fine di coinvolgere attivamente i ragazzi in funzione dei loro bisogni e di quelli del gruppo classe.

Struttura del lavoro

Il percorso comprende oltre gli incontri coi ragazzi anche incontri di programmazione, verifica e restituzione con insegnanti, genitori, animatori, catechisti.
Spesso tali incontri diventano anche momenti nei quali ragionare sulle modalità educative nella relazione coi ragazzi o con i figli circa l'educazione all'affettività e sessualità.

Richiedi informazioni


* campi obbligatori

Prossimi incontri

Scopri dove frequentare questo e altri corsi.

Tutti gli incontri

Tematiche

  • la persona e le sue dimensioni
  • il rispetto del proprio corpo e del corpo dell'altro,del valore della vita
  • apparato genitale maschile e femminile: anatomia, fisiologia e significato
  • il desiderio sessuale e la relazione sessuale: valore e significato
  • fecondazione e procreazione
  • anticoncezionali
  • conoscenza e regolazione della fertilità
  • spazio per domande libere che spesso indirizzano a contenuti e tematiche non programmati inizialmente da chi conduce e svolti solo se sollecitati dalle domande dei ragazzi (masturbazione, malattie a trasmissione sessuale, omosessualità, fecondazione assistita, aborto, abuso, pornografia, pedofilia, prostituzione)

Corsi svolti

Scuole primarie e secondarie di 1° grado (percorsi di educazione all’affettività e sessualità):

  • Provincia di Bergamo: Mapello, Almenno, Ambivere, Prezzate
  • Provincia di Brescia: Villa Carcina, Flero, Pezzazze
  • Brescia: Istituto Canossiano (Scuola Audiofonetica e Canossa)

Scuole primarie e secondarie di 2° grado:

  • Brescia: Istituto Canossiano (Licei e Istituto Professionale)

Oratori (percorsi di educazione alla sessualità per adolescenti e preadolescenti)

  • Provincia di Brescia: Montirone, Barghe, Sabbio Chiese, Vobarno, Mura, Nuvolera, Casto, Darfo, Cossirano
  • Brescia: Oratorio S.Alessandro, Oratorio S.Spirito

Centri e associazioni (incontri per adolescenti in merito alla sessualità):

  • Brescia: Istituto INER